Sidebar

Presentato da Anac il quarto rapporto sul Whistleblowing

Nel 2018 le segnalazioni sono state pari a 783, più del doppio del 2017, di cui 20 sono state inviate da Anac alla Procura della Repubblica e 19 alla Corte dei Conti. il 52,4% delle segnalazioni sono state effettuate da dipendenti pubblici e l'11,2% da lavoratori o collaboratori di imprese fornitrici o che realizzano opere per la PA. Il 24,1% riguardano corruzione o cattiva amministrazione ed il 21,6% riguardano appalti illegittimi. Per quanto riguarda l’area geografica di provenienza, il 41,3% sono pervenute dal Sud e dalle isole, il 22,9% dal Centro e il 32,1% dal Nord.

Le segnalazioni più rilevanti inviate a Procure e Corte dei Conti sono state:

  • pressioni per la riammissione di un concorrente escluso legittimamente da una gara (Amm. regionale – Centro)
  • utilizzo illegittimo di permessi sindacali (Amm. comunale – centro)
  • nomina illegittima del comandante del corpo di Polizia Municipale (Amm. comunale – Nord);
  • presunti appalti illegittimi (amm. comunale – Nord) 

Nei primi 6 mesi del 2019 il trend di crescita delle segnalazioni è stato confermato. Le segnalazione sono state, infatti, pari a 439, di cui 33 sono state inviate alla Procura e 29 alla Corte dei Conti. 

Per leggere il testo della documento cliccare qui