Sidebar

Modifiche al regime del market abuse

Il 29 settembre u.s. è entrato in vigore il Decreto Legislativo 10 Agosto 2018, n. 107 (“D.Lgs.”) che, modificando il TUF, ha adeguato la normativa nazionale a quella comunitaria (Regolamento UE n. 596/2014) in ambito market abuse. Tra le modifiche apportate dal D.Lgs. si segnalano:

  • la designazione di Consob quale autorità amministrativa competente ai sensi Regolamento UE n. 596/2014;
  • la riformulazione dell’apparato sanzionatorio e degli obblighi di trasparenza verso il mercato. A tal proposito si segnala l’aumento delle sanzioni amministrative per chiunque violi il divieto di abuso di informazioni privilegiate e di comunicazione illecita di informazioni privilegiate; 
  • gli espliciti rimandi a definizioni e previsioni del Regolamento UE n. 596/2014, per esempio per quanto riguarda la definizione di “informazione privilegiate”;
  • l’introduzione di una sanzione amministrativa pecuniaria nei confronti dell’ente nel caso di violazione degli obblighi previsti dal Regolamento UE 596/2014, nell’ambito della prevenzione e individuazione di abusi di mercato, della comunicazione al pubblico di informazioni privilegiate, degli elenchi delle persone aventi accesso a informazioni privilegiate e delle operazioni effettuate da persone che esercitano funzioni di amministrazione, di controllo o di direzione (Art. 187-ter.1 del TUF);
  • la previsione, nel caso in cui per lo stesso fatto sia stata applicata, a carico del reo, dell'autore della violazione o dell'ente, una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi   dell'articolo 187-septies del TUF ovvero una sanzione penale o una sanzione amministrativa dipendente da reato, che il Giudice e la Consob tengano conto, al momento dell’irrogazione delle sanzioni di propria competenza, delle misure punitive già inflitte, limitandola alla parte eccedente quella riscossa.

Per leggere il testo del TUF così come modificato dalla norma cliccare qui