Sidebar

La nuova legge anticorruzione francese: Sapin II

Lo scorso dicembre è stata approvata in Francia la legge “Sapin II” (LOI no 2016-1691 du 9 décembre 2016 relative à la transparence, à la lutte contre la corruption et à la modernisation de la vie économique), prima legge del Paese in tema di trasparenza e lotta alla corruzione 

La citata Legge rende obbligatoria l’adozione, entro giugno 2017, di programmi di prevenzione della corruzione per le Aziende francesi che hanno ricavi superiori a 100 milioni di euro e che hanno oltre 500 dipendenti. 

Tale programma deve prevedere almeno i seguenti elementi:

  • codice di condotta che descriva i comportamenti da evitare al fine di prevenire la corruzione;
  • sistema di whistleblowing (tale misura si applica a tutte le Società con più di 50 dipendenti);
  • mappatura del rischio, aggiornata periodicamente, che consenta di analizzare e prioritizzare il rischio di commissione del reato di corruzione all’interno dell’azienda;
  • procedure di due diligence da applicare a clienti, fornitori ed intermediari a rischio così come individuati in base agli esiti della mappatura del rischio;
  • controlli contabili, interni o esterni, volti a garantire che non vengano effettuate registrazioni contabili false al fine di nascondere la commissione del reato di corruzione;
  • programmi di formazione per le risorse esposte al rischio di corruzione;
  • sistema disciplinare che preveda sanzioni in caso di violazione del codice di condotta;
  • sistema di controllo e valutazione interno delle misure adottate.

Con la Sapin II è stata inoltre istituita l’Agenzia Francese Anticorruzione (Agence Française Anticorruption – AFA) che ha il compito di prevenire ed individuare i casi di corruzione e conflitto di interessi, valutando l’efficacia dei sistemi di prevenzione adottati dalle Aziende.

Va specificato che l’agenzia non ha poteri investigativi e non può imporre sanzioni penali, ma solo amministrative quali l’avviso formale, la pubblicazione della sanzione e multe fino a 200 mila euro per gli apicali e fino ad un milione di euro per la Società.

Per consultare il testo integrale della legge cliccare qui.