Sidebar

Pubblicata la nuova norma ISO 37001

Lo scorso 15 ottobre la ISO (International Organization for Standardization) ha pubblicato il testo definitivo dello Standard ISO 37001 “Anti-bribery management systems” che fornisce specifici standard in materia di prevenzione della corruzione. Pertanto le aziende potranno ottenere la certificazione anche per tali aspetti.

La ISO 37001 è progettata per aiutare le aziende ad implementare un sistema di gestione anti-corruzione ovvero migliorare i controlli e i presidi già esistenti.  La sua applicazione richiede l'implementazione di una serie di misure quali:

  • svolgere un risk assessment,
  • adottare di una politica di anti-corruzione, 
  • nominare un soggetto che supervisioni la compliance alle policy aziendali, 
  • procedere alla formazione dei dipendenti sul tema della corruzione, 
  • implementare specifici presidi di controllo sulle attività finanziarie e commerciali,
  • prevedere formali procedure di reporting.

I requisiti previsti dallo Standard sono generici e possono essere applicati a tutte le aziende pubbliche e private, indipendentemente da tipo, dimensione, natura dell’attività e settore di appartenenza.

Le misure richieste dalla ISO 37001 sono progettate per essere integrate nei processi e nei sistemi di gestione già esistenti presso le aziende (es. qualità, ambiente e sicurezza), infatti tale standard è basato sulla ISO High-Level Structure (HLS) per gli standard del sistema di gestione. 

Tale nuova certificazione si inserisce nell’ampio panorama di strumenti per la lotta alla corruzione che sono stati sempre più rafforzati negli ultimi tempi. Il conseguimento della certificazione ISO 37001 dovrebbe essere agevole per gli enti/società che hanno adottato/adottano un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/01 e/o un Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione ex L. 190/12.