Sidebar

Definito il nuovo Codice di Corporate Governance e approvato il Rapporto 2019 sull’applicazione del Codice

Il Comitato per la Corporate Governance ha definito i contenuti del nuovo Codice di Corporate Governance, che verrà approvato entro la fine di gennaio 2020, per essere applicato dalle società quotate a partire dal 2021.

Con il nuovo Codice il Comitato intende:

  • guidare le società nell’adozione di strategie sempre più orientate alla sostenibilità dell’attività d’impresa: la creazione di valore nel lungo termine a beneficio degli azionisti deve essere perseguita tenendo conto degli interessi degli altri stakeholder;
  • stimolare le società a rafforzare il dialogo con il mercato, attraverso l’adozione di “politiche di engagement” complementari a quelle degli investitori istituzionali; 
  • favorire l’accesso alla quotazione delle società medio-piccole e di quelle a forte concentrazione proprietaria attraverso raccomandazioni semplificate e proporzionate alle loro caratteristiche.

Il Rapporto 2019 sull’applicazione del Codice segnala l’opportunità di migliorare le prassi applicative in alcune aree, per rispondere più adeguatamente all’evoluzione delle aspettative degli investitori e, più in generale, del contesto sociale in cui le società operano. A tal fine, il Comitato ha raccomandato di: 

  • integrare la sostenibilità dell’attività d’impresa nella definizione delle strategie della società e della politica per la remunerazione;
  • curare, anche nell’eventuale regolamento dei lavori consiliari, un’adeguata gestione dei flussi informativi al consiglio di amministrazione;
  • applicare con maggior rigore i criteri di indipendenza definiti dal Codice;
  • verificare l’adeguatezza dei compensi riconosciuti agli amministratori non esecutivi e ai componenti dell’organo di controllo alla luce della competenza, della professionalità e dell’impegno richiesti dal loro incarico, facendo anche riferimento alle pratiche di remunerazione diffuse, eventualmente anche all’estero, nei settori di riferimento e per società di analoghe dimensioni.

Per leggere il Comunicato stampa cliccare qui.